teatro e letteratura Italiana a Londra dal 1998

 

per informazioni sulle attivitá del Gruppo Escape in Art potete inviare un messaggio email a Escape in Art

 

Salita Gatto di Pino Ferrara

Sfogliando le pagine di questo romanzo, è come se aprissimo una porta e facessimo un salto nel passato. Siamo nel periodo a cavallo della Seconda guerra mondiale e la vita in un piccolo paese della Sicilia scorre lenta e monotona come da sempre, poco toccata dagli eventi bellici. Il paese di pescatori si chiama Villaggio Pace, proprio lungo la costa nord della città di Messina, e qui il tempo scorre lento e monotono e quel poco che accade è fortemente regolato da usi, costumi e tradizioni che condizionano il vivere e il convivere dei suoi abitanti. Il protagonista, Giovanni, descrive quella vita attraverso le vicende della sua famiglia. I cambiamenti tuttavia arrivano, sia pure lentamente, sconvolgendo l’esistenza e le abitudini dei suoi abitanti. Giovanni ci descrive con minuzia di particolari quale era la vita prima della guerra, come è cambiata dopo e gli effetti che ha avuto sulla gioventù di allora, quella gioventù che negli anni Cinquanta si è incamminata verso il Nord, portandosi dietro solo una valigia piena di speranze e di paure. E per la generazione dei figli, e ancor più per quella dei nipoti, è difficile, se non impossibile, immaginare come si viveva allora, ma solo conoscendo il passato si può capire il presente.

acquista il libro su


Pino Ferrara è nato nel 1936 a Messina. Prima come bancario e poi come uomo di teatro e di lettere, ha passato gli ultimi quarant’anni della sua vita all’estero, vivendo tra gli Stati Uniti, Hong Kong e Londra. Come dirigente bancario ha lavorato all’estero per diverse banche italiane e straniere, collaborando nel contempo con riviste finanziarie asiatiche. Nel ruolo di regista teatrale, a Londra ha messo in scena molte commedie di commediografi contemporanei italiani e ha insegnato recitazione in alcuni College inglesi dove si studia la lingua italiana. Alcune sue poesie sono state presentate in una manifestazione letteraria per la promozione della lingua italiana organizzata a Londra con il patrocinio del Ministero dei beni culturali e altre sono state premiate in vari concorsi letterari in Italia e incluse in alcune antologie. Il suo romanzo Il foglio di Aziza ha vinto il “Premio della Giuria” del Premio letterario Città di Pontremoli 2014. Rotariano fin dal 1974, è stato Presidente del Rotary Club della City di Londra e nel 2004 gli è stata riconosciuta la Paul Harris Fellowship per il suo contributo a sostegno di studenti bisognosi. I proventi del suo lavoro nel campo teatrale e letterario sono interamente devoluti a beneficenza. Attualmente vive e lavora tra Milano e Londra.

--- OOO ---

Il Maestro Lorenzo Castello, autore delle locandine di Escape in Art

 

Il Maestro Lorenzo Castello, genovese di nascita, lavora dal 1983 fra Londra e Parigi.

Pittore ritrattista di chiara fama, é ricordato per i molti personaggi che hanno deciso di affidare la propria immagine alle sue tele, da Sua Altezza Reale la Principessa Anna d'inghilterra, a Lord Charles Forte, da Sir Eddie George, ex-Governatore della Banca d'Inghilterra, a Sir Denis Mahon, storico d'arte.

Tutte le sue figure ci trasmettono la sua interpretazione di un mondo di magico realismo.

Prestigiosi musei hanno accolto le sue opere: fra questi la National Portrait Gallery di Londra, la National Gallery di Dublino, il Museo Villa Tempra a La Valletta (Malta), il Museo Nazionale del Cairo.

A Genova ha realizzato la pala d'altare della chiesa di San Marco al Molo.

Per maggiori informazioni sulle opere del Maestro Castello potete visitare il suo sito:

 

Lorenzo Castello - Gallery

 

--- OOO ---

 

Il Figlio di Aziza di Pino Ferrara

 

 

Vincitore del "Premio Speciale della Giuria"del Premio Letterario Città di Pontremoli 2014

 

acquista il libro su

 

 

 

--- OOO ---

 

Per informazioni sulle attivitá del Gruppo Escape in Art, offrire collaborazione o proporre nuove idee, contattare Pino Ferrara

 

sito disegnato e mantenuto da Vincenzo

Noris D'Achille

Noris D'Achille e' Nata a Salsomaggiore Terme  (Parma) il 13-02-1943 e vissuta a Milano fino al 1964.

Dal 1964 risiede a Londra e si dedica alla famiglia.

All`inizio della terza eta` sviluppa la sua creativita` scrivendo poesie e partecipando a vari concorsi e ottiene premi: nel 2008  con la poesia `Rose di Maggio`-  Concorso Letterario Tra le parole e l`infinito- Antologia Ad Haustum Doctrinarum e con la poesia ` Le Vecchierelle` -  Terzo premio - Concorso organizzato da Escape in Art- Sponsorizzato da F.lli Militello;

Nel 2009 con la poesia  `Il Vento` - Premio di consolazione Concorso Escape in Art -Sponsorizzato da F.Lli Militello; ottiene un premio per il racconto per bambini intitolato `Il giardino Incantato` - Concorso Tra le parole e l`infinito- Antologia - Ad Haustum Doctrinarum;

Nel 2010  - premio per poesia La Pausa - Concorso Letterario Tra le parole e l`infinito-Antologia Labore Civitatis

Nel 2011-  ottiene il secondo premio per la poesia intitolata  L`Incontro - Concorso organizzato da Terza Eta`; La sua poesia IL VIAGGIO E` LA VITA viene pubblicata sulla Voce degli Italiani; ONLUS -   Parole dal Cuore - La Gabbianella - ( ricavati per beneficenza ); Poesie:  Il Turno e Il bambino - -Premio Aureo per poesia intitolata `Empatia` - Concorso Tra le parole e l`infinito - Antologia Labore Civitatis; 

Nel 2012-  Progetto di pubblicazione in proprio di Raccolta di poesie: "Stralci di Pagine dal mio diario". 

Pubblica per conto proprio sei raccolte di poesie sia in Italiano  : Le impronte / Una vita in Rime/  I remi in barca / L`Orchestra/  --- che in Inglese./ Harmony / The Allotment -

Le seguenti  poesie scritte  in Inglese sono pubblicate su Antologie di Poesie

"The Hourglass" -  Anthology:  These moments in time - Poetry Rivals

"Empty shells on a beach" -  Anthologies - A river of Words and Whispers of the mind- Poetry Rivals

"The Fish" -     poem for children -  Anthology:  Happily Ever After - Forward Press

"Country Walk" -  Anthology:  A poet`s Echo- Poetry Rivals

"Too Late" -   The mirror -   Anthology : Everflowing Ink - Forward Press

Nel 2012: Progetto di pubblicazione di Una raccolta di poesie  scritte in Inglese  per bambini : "The Green Umbrella"

Alcune poesie scritte in  Italiano , in Inglese e in Spagnolo:  -  si trovano su Blog  personale  e  Facebook 

 

Il blog di Noris D'Achille

 

 

Il viaggio 

 

Ho intrapreso

il viaggio della fede,

a piedi, a piccoli passi,

sul tortuoso sentiero

della vita.

Ho sostato

per ristorarmi

alla fonte della verita`.

Ho parlato con

ogni persona

che incontravo,

esprimendo i dubbi

della mia anima.

Ho ascoltato

chi sapeva piu` di me

e, per chi sapeva meno

ho elargito

parole di speranza.

Arrivata in cima

ho contemplato i cieli

e la luce del Creato

ha illuminato

la mia mente.

 

 

Il Vento

 

Il vento si diverte

a sparpagliare le foglie secche.

Piega gli arbusti

a destra e a manca.

Scompiglia i capelli

della frettolosa gente.

Geme fra le fessure delle porte

sibilando mesto.

Impietoso trascina via

dai festosi bimbi i loro

palloncini colorati.

Spazza dal cielo

le turgide nuvole,

poi s`acquieta, stanco.

 

 

IL TURNO

 

I bimbi del cielo

giocano lieti

son angeli ancora

svolazzan leggeri.

Attendono il turno,

la prossima chiamata,

qualcuno che a loro

voglia dare una vita.

 

 

IL PARCO DI RICHMOND

 

Il fruscio delle foglie secche

che calpestiamo camminando

nel parco di Richmond

in una giornata autunnale,

ammirando i colori del tramonto.

Il raccogliere castagne

ai piedi degli alberi frondosi.

La sensazione di liberta`

che si ha respirando aria pura.

Il cielo da un lato coperto

di soffici nuvole rosa

e dall`altro uno spicchio di luna

che spunta timida.

Gia` appaiono le ombre della notte

ad ammantare i prati .

In lontananza il fluire del fiume

che scorre sotto un ponte.

Il ritmo armonioso dei nostri passi,

che camminiano , tenendoci per mano. 

 

 

CONCHIGLIE VUOTE 

 

I sentimenti sono il riflesso

della nostra anima.

Possono essere calmi

come l`acqua di un lago,

agitati come un mare in tempesta,

distanti e freddi come

montagne innevate

fendere cuori

come fossero coltelli affilati

o lenire come un balsamo.

Cosa saremmo senza sentimenti?

Conchiglie vuote sulla spiaggia.

 

 

IL PRATO DELLA GIOVINEZZA

 

Grappoli di ciliege alle orecchie,

petali di geranio sulle unghie,

collane di margheritine al collo,

spighe di grano al vento,

le ombre proiettate dal sole

sui verdi prati

indicano le ore del giorno.

Unico suono nell`aria

il canto dei grilli.

Mi rivedo giovinetta

in una giornata di sole cocente

nei fotogrammi del filmato

della mia vita terrena.

Il ricordo mi riempie di gioia

e mi sovviene: cara amica,c`eri anche tu

nel prato della mia giovinezza. 

 

 

MADRE

 

Guardandoti, vedo come

diventero` negli anni a venire:

MI piace il tuo viso

che mostra i segni

del tempo che passa.

Apprezzo la tua attitudine determinata

a vivere in pieno la vita

di giorno in giorno

Ammiro la tua forza nel fronteggiare

ogni situazione che la vita

ti presenta, con dignita`,

Mi e` di buon esempio

la tua natura soave

che vede arcobaleni

in ogni goccia d`acqua

la tua fiducia nel potere dell`amore

e ti ringrazio per gli anni

che  mi hai dedicato

per costruirmi un futuro. 

 

 

LA PAUSA 

 

Vorrei fermare il tempo,

mettere una pausa nella mia vita,

per darmi spazio per pensare.

Troppo veloci rotolano le ore

che si susseguono con

un alternarsi di gioie e di dolori.

Vorrei spezzare la catena

che ci intrappola

in un mondo di illusioni e

guardarmi vivere

dall`alto di una vetta

per ridimensionare

l`effimera realta` terrena.

 

 

L`Incontro

 

 Il mio cuore batteva cosi` forte

da sovrastare il ritmico rullio del treno

che mi  trasportava a rincontrare

l`amata di tanti anni addietro,

anche se per poche ore.


Le brilleranno gli occhi come allora?

Mi riconoscera`?

La mia mente era un turbinio

di domande lasciate senza risposta

da quando i nostri sentieri

presero direzioni  opposte.

 

Sporgendomi dal finestrino

all`avvicinarsi del treno alla stazione,

la scorsi tra la folla:

l`immagine della giovinezza

preservata nel tempo!

 

Scesi dal treno trafelato,

le presi le mani nelle mie

e le nostre anime esultarono! 

 

 

 

INDOVINELLO 

 

Ci viene donato

all`inizio della nostra vita

ma a volte lo sprechiamo

in inutili attivita`.

Dovremmo invece

farne tesoro

usandolo con saggezza.

Possiamo estenderlo,

accorciarlo

e cambiarne il ritmo.
Potremmo a nostra volta

donarlo a chi non ne ha...

Cosa sono?

 

IL TEMPO

 

 

   copyright © MCMXCVIII - MMXVII