teatro e letteratura Italiana a Londra dal 1998

 

per informazioni sulle attivitá del Gruppo Escape in Art potete inviare un messaggio email a Escape in Art

 

 

Il Figlio di Aziza di Pino Ferrara

 

 


Vincitore del "Premio Speciale della Giuria"del Premio Letterario Città di Pontremoli 2014

 

Il Figlio di Aziza è la storia delle vite travagliate di una giovane donna fragile e bisognosa di amore e della sorella Lemlem che vive una vita parallela a quella della sorella, ma totalmente diversa.
Due persone provenienti da una famiglia condizionata da tradizioni ambientali e da pregiudizi religiosi, le cui conseguenze toccano la vita di tutti i suoi membri, ma in particolare quella di Lemlem – docile, accomodante, studiosa e altruista – e quella di Aziza – ribelle, svogliata, incapace di accettare le regole che le si vorrebbero imporre, ma anche insicura e sognatrice. La guerra civile che si combatte nel loro paese, in tempi e situazioni diverse, le porta a Roma, dove vivono insieme per un breve periodo. Poi, ognuna per suo conto, per scelta o per necessità, in molti altri paesi, per ritrovarsi ancora insieme a Londra. Le loro vite totalmente diverse si incrociano in un susseguirsi di fatti che in modo diverso entrambe subiscono.
Ma è soprattutto la storia di Adam, un bambino che bambino non è mai stato e che rappresenta per le due sorelle sentimenti diversi: per Lemlem un figlio mai avuto, per Aziza un altro figlio, Sam, di cui non sa più nulla, ma che è sempre presente nella sua mente.
Degli errori altrui Adam paga le conseguenze in modo traumatico. Ciò nonostante riesce a trovare un suo posto in un mondo che fin dalla nascita gli è stato ostile.

 

acquista il libro su

 

 

 

 

Il Maestro Lorenzo Castello, autore delle locandine di Escape in Art

 

Il Maestro Lorenzo Castello, genovese di nascita, lavora dal 1983 fra Londra e Parigi.

Pittore ritrattista di chiara fama, é ricordato per i molti personaggi che hanno deciso di affidare la propria immagine alle sue tele, da Sua Altezza Reale la Principessa Anna d'inghilterra, a Lord Charles Forte, da Sir Eddie George, ex-Governatore della Banca d'Inghilterra, a Sir Denis Mahon, storico d'arte.

Tutte le sue figure ci trasmettono la sua interpretazione di un mondo di magico realismo.

Prestigiosi musei hanno accolto le sue opere: fra questi la National Portrait Gallery di Londra, la National Gallery di Dublino, il Museo Villa Tempra a La Valletta (Malta), il Museo Nazionale del Cairo.

A Genova ha realizzato la pala d'altare della chiesa di San Marco al Molo.

Per maggiori informazioni sulle opere del Maestro Castello potete visitare il suo sito:

 

Lorenzo Castello - Gallery

 

 

Per informazioni sulle attivitá del Gruppo Escape in Art, offrire collaborazione o proporre nuove idee, contattare Pino Ferrara

 

sito disegnato e mantenuto da Vincenzo

“Una serata per due poeti”

 

  esperienze poetiche di due poeti contemporanei

 

 LUIGI TRUCILLO e LUCA PACI

 

 Venerdi’ 5 febbraio 2009 ore 19:00

 

Istituto Italiano di Cultura - Londra - 39 Belgrave Square London SW1X 8NX

 

invito serata del 5 febbraio 2009: "Serata per Due Poeti"

 

Introduzione di Pino Ferrara

 

Signore e Signori buona sera e benvenuti a questa manifestazione   letteraria organizzata  dall’Istituto Italiano di Cultura di Londra in collaborazione con il Gruppo Escape in Art.

L’occasione è stata creata per dare la possibilità a due poeti contemporanei di presentare una piccola parte  delle loro poesie, a voi, che, per il fatto di essere qui presenti, dimostrate il vostro amore per la cultura.

 La poesia, nelle sue molteplici forme, è la manifestazione dei sentimenti che albergano nell’animo umano.

Tutti o quasi, nel corso della  nostra vita  abbiamo scritto o tentato di scrivere della poesie per dare corpo a quella ridda di sentimenti che, specialmente nella giovane età, alberga  nel nostro animo..  E quelle sono le poesie più belle: gocce di sentimenti che ci accompagnano per tutta la vita e che ci richiamano a momenti particolare, siano essi tristi o felici.

Il tempo e l’età ci insegnano che la poesia è esattamente un ciclo nella vita di ognuno. Smettiamo di scriverne, ma ci rimane nel cuore un sentimento di tenerezza che ci porta a leggere e ad ascoltare quelle scritte dagli altri, dai poeti veri. Da quelli che non smettono di sognare, di soffrire, di amare neanche per un momento. Perché i poeti soffrono, amano, sognano. Tutti lo facciamo, ma loro un poco di più.  E scrivono per noi, magari al nostro posto, dicendo quelle cose che tutti noi vorremmo dire, ma che non siamo capaci di  dire o non ne abbiamo il tempo. Per questo ammiriamo i poeti. Per questo li leggiamo e li ascoltiamo, perché essi risvegliano in noi sentimenti che abbiamo dentro e che non sappiamo esprimere. Loro lo fanno per nostro conto.

Luigi Trucillo e Luca Paci sono due di queste persone che “lavorano” per noi. Due poeti contemporanei, con percorsi diversi, ma entrambi accomunati da un’unica passione: la poesia . Si, perché la poesia è  soprattutto è passione.

 

Luigi Trucillo è nato a Napoli. Nel 1995 ha pubblicato Navicelle, una raccolta di poesie  con introduzione di Giorgio Agamben, a cui è seguita, nel 1997, la raccolta Carta mediterranea. Nel 1998 ha pubblicato Polveri, con illustrazioni di Lino Fiorito e nel 2004 Le amorose.

Con la raccolta Lezione di tenebra pubblicata nel 2007,  Luigi  è risultato supervincitore del premio Lorenzo Montano 2008.

Una selezione delle sue poesie è stata tradotta in danese ed in tedesco. Nel 2009 ha collaborato alla rielaborazione dei testi del Flauto Magico, messo in scena dall’orchestra di Piazza Vittorio.

Luigi collabora occasionalmente con la pagina culturale de “Il Manifesto”.

Con l’ultima raccolta di versi, intitolata “Darwin” ha vinto il premio Napoli per la poesia 2009.

Questa sera Luigi ci presenta alcune poesie  tratte dalle raccolte  “Darwin” e “Lezioni di tenebra”.

Quelle da Darwin,  saranno lette da Luigi stesso in italiano, mentre quelle di “Lezioni di tenebra”, che riguardano gli attentati del 7 luglio 2005 alla metropolitana di Londra, saranno lette in inglese dalla Dottoressa Brook.Sarà Luigi stesso che per ogni poesia farà una breve introduzione.

 

Luca Paci  è nato a Novara. Ha studiato filosofia e letteratura all’Università di Pavia e a Swansea, nel Galles, dove ha conseguito un PhD sulla teoria della storia  in Benedetto Croce.

Nel 1994 ha  vinto il premio internazione di poesia di Giulianova Terme.  Nel 2005 ha pubblicato The fine Line una raccolta di poesie in lingua  inglese

Nel 2006 ha tradotto e curato l’edizione inglese de La ragazza Carla di Elio Pagliarani.

Inoltre ha scritto un saggio su Carmelo Bene ed uno sul travestitismo di Pagliarani.

Sempre nel 2006 h collaborato a Cities, anchitectures and society, con un cortometraggio su  Londra per la Binnale architettura di Venezia ed  è apparso con una serie di poesie sull’antologia “Poesia del dissenso”.

Nel 2007, con Luke Heeley e Rowan Porteous  ha realizzato il video poema London Trip-tych.

Nel 2008 Luca ha contribuito all’antologia “Vicino alle nubi sulla montagna crollata”

Nel 2009 ha   curato l’edizione di Protesto, una raccolta di poesie civili contemporanee ed ha appena finito di completare la raccolta Guardiafili, che è in corso di pubblicazione.

Al momento Luca sta scrivendo un libro sulla poesia di Cesare Pavese in collaborazione con l’Università di St Andrews.

Luca vive lavora a Londra.

Le poesie di Luca saranno lette da lui direttamente a da Antonio Silvestri, un attore del Gruppo Escape in Art.

Anche Luca per ogni sua poesia farà una breve presentazione.

 

Come  scrisse Cesare Pavese  in una sua breve lirica, “fare  poesie è come fare l’amore: non saprai mai se il tuo piacere è condiviso”. Ma io sono certo che noi tutti ascolteremo con piacere i lavori poetici di Luca e Luigi.

Grazie

 

Londra- Si parla di Poesia all'Istituto italiano di Cultura

di Maria Cristina Polizzi 

Sabato 6 Febbraio 2010

Evento di Poesia organizzata dall'Istituto Italiano di Cultura e dall'Associazione Culturale Escape in Art per presentare i poeti contemporanei Luigi Trucillo e Luca Paci

Nella splendida cornice della casa di cittaÕ un tempo appartenuta al Conte di Albemarle ed ora sede dellÕIstituto Italiano di Cultura, il 5 febbraio si eÕ tenuta una serata in cui la Poesia e due suoi autori, Luigi Trucillo e Luca Paci, hanno fatto la parte del leone. Presentati da un sempre gioviale ed allo stesso tempo professionale Pino Ferrara, fondatore del gruppo culturale Escape in Art , la serata si eÕ sviluppata in due tempi, presentando il poeta Luigi Trucillo, residente in Italia, il quale ha letto alcune sue opere in italiano per poi passare il testimone alla traduttrice Clodagh Brook che le ha recitate in inglese. Vincitore di alcuni premi letterari italiani del settore, ha pubblicato diverse raccolte di poesie di cui una ha visto anche la traduzione in tedesco ed in danese. Dopo il signor Trucillo eÕ stato il turno del poeta Luca Paci, italiano a Londra, che ha recitato alcune sue poesie in tandem con lÕattore Antonio Silvestri.Anche il signor Paci ha al suo attivo una raccolta di poesie e collaborazione a diverse antologie poetiche. Non indifferente il suo contributo nel diffondere la cultura italiana all'estero, traducendo in inglese "La ragazza Carla" di Elio Pagliarani, oltre a lavorare con l'UniversitaÕ di St. Andrews ad un libro sulla poesia di Cesare Pavese.Entrambi gli autori hanno toccato nei loro versi temi scottanti come l'attentato del 7 luglio nelle metropolitane londinesi, lette con voce piena di emozione dalla professoressa Brook fra cui ricordiamo la poesia "Sheets of Steel" di Luigi Trucillo ed il problema del razzismo in Italia con due composizioni di Luca Paci "The ghost ship" ed "Ad Antonio Pane ammazzato a calci su una panchina mentre riposava ubriaco". Entrambi i poeti hanno regalato emozioni al numeroso pubblico seduto in sala, mentre le note del trombettista Rowan Porters hanno accompagnato i versi di Luca Paci aggiungendo un sottofondo drammatico durante la recitazione e concludendo con un piccolo spazio musicale facendo ascoltare agli intervenuti un paio di sue composizioni.Alla fine i due poeti hanno risposto ad alcune domande fra il pubblico, sottolineando fra le varie cose, anche il problema della poesia contemporanea che non viene diffusa nelle scuole italiane. L'evento si eÕ concluso con un gradito rinfresco offerto dall'Istituto di Cultura Italiana nella persona del direttore Carlo Presenti che gentilmente eÕ stato un perfetto padrone di casa, gli ospiti hanno riempito la sala al pian terreno in una serena attomosfera familiare, segno di aver passato una bella serata.

Teatro

Tre sull'Altalena

Villa Letizia

Il Senatore Fox

Da Giovedí a Giovedí

Sotto un Ponte, Lungo un Fiume...

La Spia - L'Ascensore

Da Che Parte Stai

Il Potere e' Suocera

Il Ladro e la Signora

...Vampiro Compreso

 

Recitals

Recital giugno 1998

 

Recital novembre 1998

 

St Domenic's College, 26 maggio 2001

 

Latymer Upper School, 27 marzo 2006

 

Una serata per due poeti, 5 febbraio 2010

 

 

   copyright © MCMXCVIII - MMXVII